DAIKIN PRESENTA MADOKA

Daikin Italy presenta Madoka, il nuovo comando dal design raffinato e interamente ripensato per ottimizzare e soddisfare l’esperienza dell’utente.

Vincitore dei premi iF Design Awards e Red Dot Design Award, il nuovo comando di Daikin è il risultato di un’intensa attività di ricerca e sviluppo in grado soddisfare le esigenze di controllo del clima e al contempo garantire flessibilità, praticità e accessibilità. Rappresenta quindi un nuovo approccio alla gestione e alla messa in servizio del proprio sistema di climatizzazione.

Madoka, termine giapponese che significa “cerchio” e che ne ricorda la forma estetica, è disponibile in tre colorazioni così da poter essere abbinato a qualsiasi arredamento. Con la sua forma elegante e raffinata e le sue dimensioni compatte, solo 85 mm x 85 mm, il nuovo comando dispone di un display circolare blu, con schermo chiaro e numeri di facile lettura. Le funzionalità sono gestibili tramite tre pulsanti touch che consentono un uso estremamente semplice ed intuitivo.

Tuttavia, la vera comodità offerta da Madoka la si sperimenta utilizzando il Bluetooth Low Energy, l’impostazione e la regolazione possono essere eseguite da remoto tramite smartphone, utilizzando l’app Madoka Assistant: l’applicazione semplifica l’impostazione avanzata dei parametri, consentendo l’accesso a diverse funzioni quali la programmazione oraria, la limitazione del setpoint e l’attivazione delle funzioni di risparmio energetico. Ogni funzione garantisce la massima flessibilità d’utilizzo e può essere personalizzata in base alle diverse esigenze e preferenze.

Madoka è collegabile a tutti i sistemi Sky Air e VRV nuovi ed esistenti. Nelle applicazioni residenziali, Madoka semplifica la programmazione e consente agli utenti di accedere alle funzioni quali accensione e spegnimento, temperatura, modalità d’uso, velocità del ventilatore, alette e filtro. Oltre alla regolazione dei diversi settaggi, è inoltre possibile monitorare il proprio consumo di energia comodamente dal proprio divano, dal momento che il controllo dallo smartphone è possibile entro la portata Bluetooth.