Il design della convivialità: la Terrazza Aperol a Venezia

La nuova Terrazza Aperol apre in Campo Santo Stefano con un progetto dal design peculiare e distintivo. Firmato dallo studio Vudafieri-Saverino Parteners, per dare forma, colore e materia al rito dell’aperitivo.

 

L’area esterna di 90 mq | photo Santi Caleca

Apre ufficialmente i battenti “Terrazza Aperol” a Venezia, nuovo locale dello storico brand Aperol di Campari Group. Un locale di oltre 200 mq, di cui 90 mq in esterno, situato in Campo Santo Stefano, a pochi passi dal Ponte dell’Accademia. Quell’Aperol Spritz che ha compiuto 100 anni nel 2019 e che dal Veneto è diventato ormai un fenomeno sociale internazionale.

Il progetto di interior è stato affidato a Vudafieri-Saverino Partners. Ha disegnato un luogo che si fa portavoce dei valori veneziani e dei codici distintivi del marchio. Terrazza Aperol si ispira e rivisita il tradizionale bacaro (la tipica osteria veneziana), proponendo un locale di impronta cosmopolita. Un mix che, partendo dalle tradizioni veneziane più autentiche, aspira a diventare motore di vitalità e convivialità per l’intera città. 

Il grande bancone dell’area bar | photo Santi Caleca

IL DESIGN CONCEPT 

Tiziano Vudafieri e Claudio Saverino hanno disegnato uno spazio che unisce le radici veneziane a una vibrante atmosfera cosmopolita. Nel progetto di interior, elementi della tradizione sono reinterpretati in chiave contemporanea. Gli specchi veneziani diventano monitor digitali per condividere foto con gli altri locali Aperol nel mondo.

Stucchi fatti a mano e pavimenti in legno recuperato dalle “bricole” veneziane con fughe arancioni. Un bancone, ispirato ai bar della metà del XX secolo, rivestito con pannelli di policarbonato riciclato stampati in 3d. Panche, le cui forme classiche si combinano con tessuti dai toni neutri e dallo stile contemporaneo.

In omaggio al colore iconico del marchio, sono molteplici i dettagli arancioni che caratterizzano l’atmosfera estetica del locale. Dai bordi delle sedute al bagno total orange, dalle mensole agli specchi. Un vero e proprio “fil orange” unisce i diversi ambienti, conferendo al locale un tocco distintivo. 

Aperol Spritz e cicchetti

LA PROPOSTA FOOD&BEVERAGE

Nel locale è possibile vivere un’esperienza che va dalla colazione al dopo cena. Un’offerta creata appositamente per Terrazza Aperol da Alessandro Negrini e Fabio Pisani, chef del Luogo di Aimo e Nadia. Hanno creato un menù basato sulla tradizione veneta, con materie prime italiane eccellenti  e modulato sulla stagionalità, senza gerarchie rigide e di facile esecuzione.

Dettagli arancioni: bubble mirrors | photo Santi Caleca

IL BACARO APEROL

Il Bacaro è uno spazio intimo, dinamico e conviviale, e caratterizzato da un soffitto storico in legno alla Sansovina, tipico di Venezia. L’atmosfera richiama quella delle tipiche osterie locali.

Il Bar di Terrazza Aperol

L’AREA BAR

Protagonista dello spazio è il grande bancone che si distingue per i pannelli di policarbonato riciclato stampati in 3d. Retroilluminati nel caratteristico colore arancione e per il ripiano in corian bianco caldo. La forma del bancone e i frontali cannettati rimandano alla tradizione italiana del XX secolo.

Il bar ospita al suo interno diverse tipologie di tavoli e sedute. Da sgabelli e panche dal carattere casual a tavoli e sedie tipo bistrot per un’esperienza food & drink più rilassata. 

Dettagli tavolini pieghevoli area Bacaro | photo Santi Caleca

LA TERRAZZA OUTDOOR

Fluidamente connesso con l’interno attraverso ampie vetrate, lo spazio esterno presenta due aree distinte che rappresentano due diversi modi di vivere il mondo Aperol. Il dehors del Bacaro si caratterizza per tavoli alti, ideali per un aperitivo in piedi. Oltre che un accogliente e versatile zona lounge per una serata in compagnia en plein air con sedute custom made. Trasparenza, apertura e una forte connessione tra interno ed esterno sono le caratteristiche principali della facciata.