fbpx
Keglevich Limited Edition Skip Ordinary Beauty 2021

Questo Natale le bottiglie di Keglevich Dry si tingono (letteralmente!) di colori e valori, gli stessi dei murales realizzati per la campagna #SkipOrdinaryBeauty nata dalla collaborazione tra Keglevich e il collettivo di street artists Orticanoodles.

Le sei bottiglie in Limited Edition e i sei murales realizzati sulle facciate delle case popolari di Crescenzago celebrano la bellezza senza stereotipi e canoni estetici, pura e spontanea come i fiori. #SkipOrdinaryBeauty è anche molto altro: dal progetto fotografico che sarà realizzato con la fotografa Diana Bagnoli e che coinvolgerà 15 donne del quartiere, alla nota presentatrice e speaker radiofonica Annie Mazzola. Racconterà il progetto a modo suo su Instagram e all’opening day di marzo che sarà una vera e propria mostra a cielo aperto davanti ai murales a Crescenzago.

Skip The Ordinary vuol dire immaginare oltre una realtà fatta di pregiudizi e stereotipi, che è meraviglioso pensare senza preconcetti e celebrare chiunque guardi al di là dell’ordinario. Con #SkipOrdinaryBeauty Keglevich dà forma e sostanza alla nuova brand essence attraverso un progetto che tocca due temi carichi di significato: l’empowerment femminile e la riqualificazione urbana. Il modo migliore per dar loro voce non può che essere l’arte, grazie alle sue meravigliose espressioni tutt’altro che ordinarie. Ecco che allora Keglevich ne sceglie due: la street art, in continuità con il percorso degli ultimi
mesi e la fotografia.

SkipOrdinaryBeauty racconta la bellezza della donna

La bellezza universale, senza stereotipi e canoni estetici, senza età, senza il filtro del giudizio. Solo bellezza, nella sua forma più pura, come quella dei fiori. Ed ecco che la bellezza esplode nell’opera d’arte nata dalla sensibilità di Orticanoodles, collettivo di street artist milanese, fondato da Walter Contipelli e Alessandra Montanari. Da sempre sostenitori di cause sociali importanti.

6 murales di volti di donne intrecciati con i fiori in un gioco di dettagli che esplodono sui muri delle case popolari del quartiere periferico Crescenzago di Milano, portando gioia, colore e un messaggio carico di inclusività.
L’inclusività è passata anche attraverso l’arte partecipata che ha visto molte donne impugnare i pennelli e contribuire attivamente alla realizzazione delle 6 opere permanenti. Le tante donne del quartiere che hanno voluto lasciare la loro impronta di colore muro dopo muro. Le nostre Barlady che da dietro al bancone del bar si sono spostate davanti ai muri per mettere in gioco un diverso tipo di creatività. E le dipendenti dell’azienda Stock stessa che con grande passione hanno lasciato le scrivanie per un giorno.

SkipOrdinaryBeauty continua il suo percorso nel mese di dicembre

Portando la bellezza non ordinaria, l’arte e la riqualificazione urbana sulle nuove Limited Edition di Keglevich Dry. Le 6 opere vestono le etichette delle iconiche bottiglie diventando esse stesse delle piccole opere d’arte, tutte da collezionare.
Nei mesi successivi il progetto racconterà la bellezza femminile attraverso l’arte fotografica, spostandosi di nuovo a Crescenzago. Grazie al punto di vista della fotografa Diana Bagnoli, nota per la grande capacità di catturare in ogni volto la sua straordinarietà. Keglevich darà voce alle donne del quartiere, immortalando 15 di loro, tutte diverse per età, etnia e storie di vita.
Le ritroveremo poi nell’ultima tappa del progetto quando, in primavera, regalerà al quartiere una giornata di festa fuori dall’ordinario con una mostra a cielo aperto. Davanti ai muri delle casette popolari, per celebrare la bellezza dell’arte e delle persone.