Quali sono i reali sostituti del latte vaccino?

Sostituti del latte, un mondo da scoprire. Il latte contiene una varietà di sostanze nutritive che possono fornire diversi benefici per la salute. Ma per chi ha intolleranze o allergie, sono disponibili anche valide alternative.

Molte persone hanno smesso di usare il latte di origine animale per una serie di motivi. Alcune persone non sono in grado di bere latte da latte a causa di allergie o intolleranza al lattosio, mentre altre seguono una dieta vegana e hanno un problema etico con il consumo di prodotti animali.

Fortunatamente ora è disponibile una gamma di prodotti simili al latte vaccino che possono sostituirlo degnamente. Ognuno ha un diverso profilo nutrizionale, sapore, colore e consistenza. I prodotti non caseari provengono da fonti vegetali, come noci, semi e cereali.

Una tazza di latte interobfornisce:

  • 7,69 g di proteine
  • 149 calorie
  • 276 mg di calcio
  • 24,4 mg di magnesio
  • 322 mg di potassio
  • 112 mcg di vitamina A
  • 4,55 g di acidi grassi
  • 24,4 mg di colesterolo

Latte di soia

Il latte di soia è un’alternativa popolare al latte. Gli storici possono far risalire l’uso del latte di soia al 1365 in Cina. Molte culture hanno usato per secoli il latte di soia come alimento base. Oggi i produttori fanno latte di soia dall’estratto di soia in un processo simile alle antiche tecniche. Il latte è disponibile in varietà zuccherate, non zuccherate e aromatizzate, come cioccolato e vaniglia. Ci sono anche opzioni per varietà a basso contenuto di grassi.

I produttori di latte di soia e di tutti i sostituti del latte, spesso lo fortificano con calcio, vitamine A e D e riboflavina allo stesso modo dei produttori di latte. Contiene anche una quantità di proteine ​​simile a quella del latte per porzione, rendendolo l’alternativa più simile in termini di profilo nutrizionale.

Una tazza latte di soia contiene i seguenti nutrienti:

  • 105 calorie
  • 12 g di carboidrati, di cui 8,91 g di zucchero
  • 6,34 g di proteine
  • 3,59 g di grasso
  • 2,68 microgrammi (mcg) di vitamina D
  • 2,07 mcg di vitamina B-12
  • 300 milligrammi (mg) di calcio
  • 298 mg di potassio
  • 0 mg di colesterolo
  • 0,488 g di fibra

Diverse marche di latte di soia avranno una composizione leggermente diversa, a seconda del sapore, se è zuccherato o contiene vitamine e minerali aggiuntivi che i produttori hanno aggiunto nel processo di fortificazione.

Il latte di soia è unico in quanto contiene isoflavoni, che sono antiossidanti naturali. Gli isoflavoni possono avere correlazioni con un ridotto rischio di malattie cardiache. Il consumo di soia può essere utile per le donne durante e dopo la menopausa. La soia fornisce composti chiamati fitoestrogeni, che possono imitare l’attività degli estrogeni nel corpo. Questi composti possono aiutare ad alleviare alcuni degli effetti della menopausa senza gravi effetti avversi.

La North American Menopause Society ha anche suggerito che il consumo di soia può ridurre le vampate di calore. Tuttavia, le persone possono elaborare i fitoestrogeni dalla soia in modo diverso, quindi è essenziale prendere nota di eventuali cambiamenti corporei dopo aver aumentato la sua assunzione. Può anche avere effetti anti-estrogenici.

Alcuni tipi di latte di soia sono costituiti da soia geneticamente modificata (OGM). Tuttavia, il latte di soia biologico o “organismo non geneticamente modificato” è disponibile in molti punti vendita. Entrambe le scelte sono nutrizionalmente equivalenti.

Non appartiene ai sostituti del latte del latte materno o artificiale.

Latte di mandorla

Mandorle tritate, acqua e, nella maggior parte dei casi, un dolcificante. Questi ingredienti fanno il latte di mandorle, un’altra alternativa popolare. I produttori possono anche fortificare il latte di mandorle con vitamine e minerali. Ha una consistenza cremosa, simile a quella del latte.

Una tazza di latte di mandorle zuccherato fornirebbe solo circa 1,02 g di proteine. Si tratta di molte meno proteine ​​rispetto a quelle fornite dal latte da latte e dal latte di soia. Le mandorle contengono un’elevata quantità di vitamina E. Tuttavia, ha anche un contenuto di acqua maggiore rispetto alle mandorle. È meglio mangiare le mandorle come fonte di vitamina E.

Il latte di mandorle non fornisce il contenuto di vitamine, minerali e acidi grassi del latte se non rinforzato. Per questo motivo non è un’alternativa al latte materno o adatto per i bambini. A seconda della quantità di zucchero aggiunto, il latte di mandorle può contenere meno calorie del latte vaccino. Diverse marche contengono anche quantità variabili di mandorle e sostanze nutritive aggiunte. È meglio controllare le informazioni sulla confezione prima di acquistarla.

Latte di riso

Le persone che sono suscettibili di allergie o intolleranze a determinati alimenti possono trovare un’alternativa adatta nel latte di riso. Spesso è privo di soia, glutine e noci. Tuttavia, chiunque abbia un’allergia dovrebbe controllare l’etichetta prima di consumarlo.

Il latte di riso è composto da riso bollito, sciroppo di riso integrale e amido di riso integrale. Il latte di riso è ricco di carboidrati e molto povero di proteine ​​rispetto al latte. Il numero di calorie dipenderà dal fatto che i produttori abbiano aggiunto o meno dolcificanti.

Secondo il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA), 1 tazza di latte di riso normale contiene:

  • 115 calorie
  • 2,37 g di grasso
  • 22,4 g di carboidrati
  • 0,68 g di proteine
  • 288 mg di calcio
  • 26,8 mg di magnesio
  • 65,9 mg di potassio
  • 154 mcg di vitamina A
  • 2,44 mcg di vitamina D2 e ​​D3
  • 0 mg di colesterolo

Il latte di riso è spesso piuttosto magro e acquoso, quindi non è l’ideale per l’uso in cucina o al forno. Questo tipo di latte non è naturalmente ricco di calcio. Chiunque intenda sostituire il latte di mucca con il riso potrebbe prendere in considerazione la scelta di una varietà fortificata con calcio.

Latte di cocco

Il latte di cocco è probabilmente l’alternativa al latte con una consistenza più vicina a quella del latte intero. È relativamente ricco di grassi, con una porzione da 1 tazza che fornisce circa 5,08 g di grassi saturi.

Poiché è naturalmente senza soia e senza glutine, il latte di cocco è spesso una buona alternativa per chi soffre di allergie alimentari. Tuttavia, è importante verificare che lo stabilimento che produce il latte operi in un ambiente privo di allergeni. Funziona bene nei prodotti da forno grazie al suo sapore di nocciola.

Sebbene abbia una consistenza simile al latte, il suo profilo nutrizionale è diverso. A seconda della marca e degli ingredienti, probabilmente conterrà meno proteine ​​di quello vaccino. Secondo l’USDA, 1 tazza di latte di cocco contiene 0,21 g di proteine.

Altre alternative non casearie da inserire nei sostituti del latte

Altre alternative al latte che sono nuove sul mercato includono:

  • quinoa
  • di lino
  • d’avena
  • di patate
  • ai 7 cereali, da avena, riso, frumento, orzo, triticale, farro e miglio
  • di girasole
  • li canapa

senza lattosio: il migliore dei sostituti del latte

Se una persona ha un’intolleranza al lattosio ma desidera comunque bere latte di mucca, è disponibile il latte senza lattosio che è nutrizionalmente equivalente al latte da latte normale.