Samsung: come prendersi cura del climatizzatore

Tempo di climatizzatore: la stagione estiva sta arrivando ed è fondamentale avere tutto l’occorrente per affrontare la stagione calda, compreso un climatizzatore pulito e… pronto ad entrare in azione.

Vivere la casa è diventato sempre più importante nell’ultimo anno: ci siamo abituati a lavorare, allenarci e rilassarci tra le nostre quattro pareti. Tuttavia quando i primi caldi si fanno sentire, bisogna essere preparati e non farsi sorprendere dalle alte temperature. Il rischio è quello di perdere l’equilibrio e il benessere faticosamente costruito tra le mura domestiche. È infatti fondamentale avere tutto l’occorrente per affrontare la stagione calda, con climatizzatore pulito e… pronto ad entrare in azione.

WindFree™, l’esclusiva tecnologia Samsung dei climatizzatori

WindFree™ è l’esclusiva tecnologia Samsung che dà vita a una famiglia di prodotti studiati per rendere ogni ambiente confortevole. Infatti WindFree™ è l’unità still-air1 dotata di capacità di raffreddamento adattivo. Grazie a questa tecnologia, dimentichiamo i getti d’aria diretti, che vengono sostituiti. Grazie ai 21.000 microfori si ottiene una diffusione dell’aria omogenea e piacevole per tutta la famiglia, dagli adulti ai bambini e in ogni stanza.

La gamma Samsung WindFree™ utilizza le potenzialità dell’Intelligenza Artificiale (AI), è dotata di una connettività avanzata grazie al Wi-Fi integrato e alla compatibilità con i principali assistenti vocali. Inoltre, il motore Digital Inverter fa sì che la macchina sia tra le più efficienti del mercato. Si arriva a raggiungere la classe A+++ sia in raffreddamento che in riscaldamento.

Non da ultimo, la gamma WindFree™ garantisce semplicità e velocità nelle operazioni di manutenzione ordinaria nelle parti che possono essere gestite direttamente in autonomia e che favoriscono un’ottimale efficienza della macchina.

Ecco qualche consiglio, quindi, per preparare il climatizzatore ad affrontare la stagione in arrivo:

1. PULIZIA FILTRI ARIA UNITÁ INTERNA

Per una corretta manutenzione ordinaria stagionale, è bene tenere i filtri puliti. WindFreeTM è dotato di display, e quando è il momento di pulire i filtri, mostra una spia che indica la necessità di un intervento. Per procedere alla pulizia, prima di tutto è necessario verificare quale tipologia di filtri è in dotazione al proprio prodotto, con il supporto del libretto. Di solito i filtri meccanici sono a maglia di fili in materiale plastico. Basta rimuovere la polvere con un pennello soffice ed aspirare i residui rimanenti. Vanno immersi poi i filtri in un secchio d’acqua con un detergente delicato per 30 minuti, sciacquandoli infine sotto l’acqua corrente. Dopo che saranno asciutti, basterà rimontarli.

I filtri costituiti da zeoliti o biossido di titanio fotocatalitico, vanno esposti al sole dopo il lavaggio per permettere ai raggi UV di rigenerarli, prima che vengano nuovamente installati.

L’operazione è semplice su WindFreeTM: filtro Easy Filter Plus è posizionato sulla parte superiore della macchina, rendendo semplice ed immediato l’accesso e smontaggio, senza viti o complicati meccanismi. Bisogna sempre fare attenzione al tipo di filtro. Quelli anti- batterico e anti-virus tri-care non sono invece lavabili con acqua, ma vanno sostituiti a esaurimento della loro efficacia, dopo indicativamente 3 anni.

2. PULIZIA BATTERIA UNITÁ ESTERNA

Foglie e polvere possono accumularsi sul retro dell’unità esterna, impattando la performance del climatizzatore: basta una semplice passata di phon (a temperatura fredda) per disperderle, o è possibile aspirarle con un’aspirapolvere. È poi sufficiente spruzzare dell’acqua sui residui e il gioco è fatto! Questa routine andrebbe ripetuta ogni 4 mesi per assicurare la migliore performance possibile della propria macchina.

3. LE BATTERIE del climatizzatore

Forse non ci pensiamo, ma siamo sicuri di controllare e sostituire ogni anno le batterie del telecomando del nostro dispositivo? È meglio farlo, togliendo le batterie dal dispositivo quando questo non viene usato per un lungo periodo!

Una volta completata la pulizia stagionale, è sufficiente avviare il climatizzatore in modalità Ventilazione o Auto Clean facendolo funzionare per almeno 5 ore. Questa operazione serve ad eliminare eventuali cattivi odori, batteri e muffe che potrebbero essersi sviluppati durante il periodo di arresto a causa dell’umidità ambientale, igienizzando completamente il climatizzatore, ora pronto per l’uso intensivo nelle giornate più calde dell’anno!

Una cura costante e precisa come quella indicata è fondamentale per una pulizia fai-da-te completa e per un funzionamento sempre ottimale del climatizzatore. Tale manutenzione non esclude intervento periodico di un professionista, per una pulizia e manutenzione completa