fbpx
Smeg

Piani cottura di design. Si può fare architettura con oggetti di uso quotidiano, se si tratta di elettrodomestici. Il cui progetto è frutto dell’intesa fra un’azienda come Smeg ed un prestigioso studio di design quale Piano Design.

Smeg punta sia sulla qualità che sulla bellezza. Nascono così piani di cottura dalle linee rigorose ed essenziali, capaci di sintetizzare al meglio il concetto di “servizio” con la necessità di rendere la cucina un luogo caldo, accogliente, piacevole.

Anche il rigido utilizzo di un solo materiale, “monomatericità”, è una scelta di importanza
determinante che rispetta questa relazione fra estetica e funzionalità. L’acciaio inox 10/10 lucido
è infatti elegante e luminoso, ma al tempo stesso solido e pulito.

La collezione Piano Design

Il piano di cottura è privo di spigoli vivi ed è realizzato in un pezzo unico, senza viti e congiunzioni.
I bruciatori hanno una forma arrotondata e naturale che ricorda una distesa di dune. Sopra
ciascuno di essi le griglie singole a quattro bracci creano zone di appoggio ampie e stabili. La loro
particolare forma supporta pentole oltre che di grandi anche di piccole dimensioni senza necessità
di riduzioni.

Decorati dalla luce che riflettono, i piani di cottura di questa linea sono veri e propri oggetti di
design che rispecchiano, attraverso un’estetica estremamente piacevole, le loro qualità essenziali:
rigore, forza e durata.

La struttura dei piani cottura

Il piano P106, da 101 cm, ha sei bruciatori di cui 2 ultrarapidi, ideali per cotture veloci. E’ dotato di
accensione elettronica incorporata nelle manopole e una valvola di sicurezza su ogni bruciatore,
che impedisce pericolose fughe di gas.
Il piano è disponibile anche da 60 cm (modello P64 con quattro bruciatori) e da 72 cm (modello
P705 con cinque bruciatori di cui uno rapido o P705 con cinque bruciatori di cui uno ultra-rapido).