miele cocktail

Ricette creative realizzate dal Mixology Expert Mattia Pastori in collaborazione con Mielizia, per esaltare il miele in tutte le sue varietà.

Il miele, un ingrediente con una lunga storia, alleato dell’autunno/inverno e dalle mille sfumature. Esiste praticamente da sempre ed è un prodotto che, grazie alla sua versatilità, può avere svariati usi sia in cucina che nel mondo dei cocktail. Mattia Pastori, ripercorre la storia del miele e le origini del suo uso in miscelazione. Lo fa ttraverso 3 ricette d’autore realizzate in collaborazione con Mielizia.

Dall’idromele al daiquiri

Il viaggio inizia con un twist ispirato alla prima bevanda fermentata al mondo, l’idromele. Per poi passare a un originale daiquiri che strizza l’occhio al mondo della cucina liquida mixando rum, gorgonzola e miele. Per concludere con un cocktail low alcol in linea con una delle tendenze più forti dell’attuale mixology. Tre creazioni diverse legate da un unico fil rouge. Sperimentare ed esaltare la ricca varietà di un ingrediente prezioso, che racconta storia e cultura gastronomiche italiane.

Un omaggio alle origini: Idromele di frutta 2.0

Fonte di energia e bevanda usata nell’antichità per festeggiare i novelli sposi, l’idromele ha una lunga storia. La sua creazione segna un momento storico di svolta nel mondo della miscelazione, quello in cui gli uomini hanno iniziato a realizzare i primi prodotti fermentati. Antenati delle bevande alcoliche, proprio mediante l’uso del miele. Il primo drink studiato da Mattia Pastori è un Idromele di frutta 2.0. Viene realizzato unendo al Miele di Clementino Mielizia due bevande fermentate. Una di origine messicana, il Tepache, e una mediterranea, l’idromele, per ottenere un cocktail “ready to drink” da servire freddo, come un vino. Il Miele di Clementino è perfetto per questa ricetta. Ha un colore chiaro, variabile dal bianco al giallo paglierino fino al beige chiaro. Un profumo floreale e fruttato, con una nota fresca di zagara e un lieve aroma di scorza d’agrume; infine una piacevole nota acida, simile ai fiori d’arancio.


Ricetta Idromele di Frutta 2.0

Ingredienti (dosi per 1 litro)
850 ml Acqua Panna
150 g Miele di Clementino Mielizia
40 g ca di ananas
Buccia di 1 ananas maturo

Procedimento
Lasciare fermentare la buccia d’ananas per 36/48 ore ad una temperatura di circa 22/24 gradi.
Filtrare e lasciare in frigorifero la bevanda anche dopo averla filtrata: una volta in frigorifero continuerà a evolvere e a fermentare, diventando sempre più frizzante e acida nello stesso tempo.

Cucina liquida: il Gorgoquiri al Miele di Acacia

Un originale twist su un’icona della miscelazione cubana: il Daiquiri. La seconda creazione firmata Mattia Pastori strizza l’occhio al mondo del food pairing e della cucina liquida, attraverso l’utilizzo di ingredienti insoliti, come i formaggi, per ottenere un Gorgoquiri realizzato con rum, gorgonzola cremoso, lime e Miele di Acacia Mielizia. Questo miele si sposa perfettamente all’interno del cocktail grazie all’aroma delicato e sofisticato, con intense note di vaniglia e di fiori bianchi, che contrasta l’acidità degli agrumi e la cremosità del gorgonzola, giocando su una texture particolare e accattivante.


Ricetta Gorgo Daiquiri 

Ingredienti
1 cucchiaino di gorgonzola cremoso
5 cl Havana Club 3 anni
2 cl Honey Water al Miele di Acacia Mielizia
2 cl Succo di Lime Fresco

Procedimento
Shakerare tutti gli ingredienti.
Servire in coppa da cocktail. 

Un Americano low alcol con Miele di Castagno 

Un Americano che omaggia una delle tendenze protagoniste nel panorama internazionale della mixology: il low alcol, termine che coinvolge sia la ricerca di un basso tenore alcolico nel drink, che un’accezione più healty grazie all’inserimento di un ridotto apporto di zuccheri e calorie. L’idea è quella di proporre un drink simbolo dell’aperitivo italiano, utilizzando il sapore intenso e deciso del Miele di Castagno Mielizia e giocando sulla texture e i sapori, grazie all’inserimento di un altro prodotto prezioso che ci fornisco le api, ovvero il polline, che ha una consistenza soffice al palato ma anche molto cremosa.


Americano con Miele di Castagno Mielizia

Ingredienti
4 cl Bitter Martini Riserva
4 cl Carpano Antica Formula
3 cl Acqua Perrier
50 g Miele di Castagno Mielizia
Crusta di Polline Mielizia deumidificato e sale

Procedimento
Per realizzare la soda al castagno, versare nel sifone l’Acqua Perrier e il Miele di Castagno. Una volta pronta, trasferirla nel bicchiere insieme agli altri ingredienti. Decorare con crusta di polline e sale.